Differenza tra orologio automatico e cinetico

cinetico vs automatico

 

L’orologio automatico

L’orologio automatico è un classico orologio da polso che possiede una caratteristica molto importante: grazie al semplice movimento del polso, chi utilizza l’orologio sarà in grado di poterlo caricare automaticamente senza dover effettuare alcuna operazione, come ad esempio dover sostituire la batteria oppure girare la rotellina per dargli la carica.
Questa funzione avviene in automatico: il rotone, posto nella parte inferiore dell’orologio, e assolutamente non fastidiosa per chi lo indossa, capta anche il più piccolo movimento del polso, e si aziona automaticamente, dando appunto la carica all’orologio, che quindi non dovrà mai subire operazioni di manutenzione.
Ogni singola parte che compone il meccanismo dell’orologio è molto resistente sia all’acqua che alla polvere, e quindi garantisce una grande resistenza del dispositivo.
I vantaggi dunque consistono nell’abbattere i costi della batteria, che non dovrà essere sostituita, ed inoltre nel fatto che acqua e polvere non lo rovineranno.
Ci sono anche dei difetti: se l’orologio non viene utilizzato per diverso tempo potrebbe esser difficile da caricare, dato che occorre muovere molto il polso, ed inoltre è poco resistente agli urti contro spigoli vivi o altre superfici, così come alle cadute.

L’orologio cinetico

L’orologio cinetico è sempre un classico orologio da polso, il quale si presenta con una caratteristica differente: anch’esso privo di batteria, per poterlo caricare l’utilizzatore deve semplicemente girare la rotella che si trova nella parte esterna dell’orologio, dandogli dunque la corda e permettendo il suo funzionamento.
L’utente potrà osservare come i funzionamenti dei due orologi siano simili, e di come l’orologio cinetico debba essere leggermente più controllato, dato che bisogna costantemente dargli corda.
Il difetto è da ricercare nel fatto che se la rotella che gli permette di far funzionare l’orologio dovesse danneggiarsi, l’oggetto deve essere sostituito.
I vantaggi invece sono da ricercare nel fatto che proprio la rottura delle parti meccaniche è quasi impossibile, data la grande resistenza delle stesse parti, che riusciranno a sopravvivere a urti di media entità così come all’acqua ed alla polvere.

Consigli

Se si vuole avere la sicurezza che il proprio orologio funzioni sempre, e non debba essere sempre ricaricato, e se si è delle persone molto attente, l’orologio automatico è il modello adatto per gli utenti, mentre se l’orologio non viene utilizzato costantemente, e dunque si riesce anche a vivere senza di esso, preservandolo da eventuali danni di entità differenti, l’orologio cinetico è il modello che fa al caso proprio, dato che potrà essere caricato solo quando serve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


tre + = 10