La Scelta del Cinturino in un Orologio da Polso

In commercio gli orologi da polso non mancano, tutti differenti per tipologia e foggia. Ma c’è un elemento che, forse più degli altri, colpisce l’occhio di chi decide di effettuare un acquisto, il cinturino. I materiali con cui viene realizzato sono innumerevoli, tutti diversi per resa estetica e tipologia d’uso.

Cinturino in pelle

E’ sicuramente la tipologia più frequente è classica per gli orologi da polso, in primis per la sua durata. Un buon cinturino di pelle, infatti, se trattato con cura ma senza particolari attenzioni, può durare tantissimi anni. La pellecinturino in pelle viene scelta perché si tratta di un materiale pregiato che risulta essere molto morbido quando il cinturino viene avvolto al polso senza particolare ingombro. Inoltre i cinturini in pelle sano essere molto eleganti e questa loro caratteristica rende gli orologi che montano questo particolare tipo di cinturino perfetti sia se si indossa un abbigliamento casual sia nel caso in cui si indossi un abbigliamento più formale.

Vengono utilizzati sia per i modelli da donna che da uomo, spesso con spessori diversi per adattarli meglio alla conformazione fisica dei polsi maschili e femminili.
I cinturini in pelle vengono anche privilegiati rispetto ad altri perché completamente anallergici e quindi adatti anche a chi soffre di particolari allergie; le pelli scelte sono svariate, si va dal coccodrillo al vitello, e anche i colori son piuttosto vari in base ai gusti di chi dovrà indossarlo può essere scelto da una vastità di sfumature diverse.

Cinturino in acciaio

cinturino in acciaioAi cinturini in pelle si affiancano quelli in acciaio, dalla foggia più sportiva e meno seriosa, che hanno saputo conquistare una buona fetta di pubblico. Si tratta di modelli nati inizialmente per spezzare la monotonia dei cinturini in cuoio e per creare dei modelli che fossero ancor più resistenti, veramente indistruttibili. Il cinturino in pelle, infatti, seppur di lunga durata, dopo qualche anno tendono a rovinarsi, la pelle comincia a mostrare delle crepe, specialmente se l’orologio viene tenuto costantemente al polso. Questo non accade coi cinturini in acciaio, che nonostante possano graffiarsi con l’uso, raramente arrivano a spezzarsi.

Inoltre sono altamente resistenti all’acqua e per questo motivo la maggior parte degli orologi destinati a chi pratica attività da immersione, presentano questo tipo di cinturino. Rende l’orologio abbastanza pesante e per questo non è amato da tutti.
Nonostante la sua vocazione casual, un bell’orologio con il cinturino in acciaio sta benissimo anche con un abbigliamento formale, specialmente sugli abiti eleganti da uomo, spezzando così la seriosità e regalando al look uno spunto giovanile ma sobrio.
Anche in questo caso tra uomo e donna le dimensioni dei cinturini variano notevolmente e quelli per donna vengono realizzati il più delle volte in maglia sottile e delicata.

Cinturino in nylon

Si tratta di una moda nata negli anni Ottanta e destinata principalmente ai giovani. Questa tipologia di cinturini risulta, infatti, fresca e divertente, soprattutto quando vengono effettuati dei disegni che, in alcuni casi, sono diventati dei veri cult, quasi delle opere d’arte contemporanea. Il nylon è infatti un materiale facilmente lavorabile, che può essere decorato facilmente in fase di produzione e che offre numerosi spunti per orologi militari e cinturino in nyloninnovativi.

Si tratta per lo più di orologi di fascia di prezzo meda che si prestano ad un abbigliamento per lo più sportivo; inoltre questo tipo di materiale dopo qualche tempo tende a rovinarsi, specialmente quelli che sono stati decorati: il sudore e l’umidità lo fanno spaccare ma per alcuni tipi di orologi esistono i ricambi e può essere acquistato anche lo stesso in modo tale da vere un orologio sempre nuovo.
Se non fosse per le decorazioni, i cinturini in nylon sono unisex e lo stesso orologio, quindi, veste alla perfezione sia sul polso da da donna che su quello da uomo.

Altri tipi di cinturini

cinturino in ceramica

Oltre a questi, che sono quelli più utilizzati, ce ne sono altri che vengono utilizzati per particolari tipologie di orologi.
I cinturini in gomma, per esempio, sono realizzati per quelli a forte vocazione sportiva, perché la gomma è un materiale estremamente morbido e resistente che trova ampio utilizzo al polso di chi effettua immersioni anche a profondità importanti o al polso di chi effettua scalate in località particolarmente fredde. E’ un materiale che sopporta bene gli sbalzi termici e si adatta perfettamente alla forma del polso di chi lo indossa.
Il cinturino in titanio, invece, si affianca a quello in acciaio, con la differenza che presenta un indice di peso notevolmente più basso regalando il massimo comfort in tutte le condizioni; questo tipo di cinturino viene messo al polso dei sub che si spingono verso le profondità più ardite, perché la sua leggerezza unita a una fortissima resistenza alla pressione e a temperature basse, è perfetta per quel genere di sport ma non solo, perché si trova spesso anche negli orologi al polso dei piloti.
La ceramica è invece un materiale più delicato, utilizzato principalmente per orologi eleganti, che non vengono indossati in modo continuativo, anche perché è un materiale molto duro e fragile che risente di colpi accidentali; viene utilizzato soprattutto per i modelli femminili, ma qualche produttore osa degli inserti in ceramica anche sui modelli da uomo.
I cinturini in oro e platino rappresentano il massimo del lusso e dell’eleganza, destinai a modelli che vengono messi al polso solo in occasioni molto particolari; l’oro e il platino sono sicuramente materiali molto resistenti e duraturi, infiniti, ma il loro pregio non li rende adatti all’uso quotidiano anche perché richiedono un abbigliamento molto elegante e classico per essere indossati con criterio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


7 − = tre